Click here to listen to the Daily Zohar [audio:http://dailyzohar.com/wp-content/uploads/audio/dz982.mp3|titles=Daily Zohar 982]
Holy Zohar text. Daily Zohar -982 Hebrew translation:
Tikkun 70 – 87

Labbra lunghe sono dal lato di Chessèd,la Colonna di destra. Labbra larghe sono dal lato di Binàh la Colonna di sinistra, le labbra di media grandezza sono la Colonna centrale, Tiferèt.Labbra piccole e a forma di cerchio rappresentano Malchùt.
Le parole che escono dalla bocca sono costruite dalle 22 lettere e le loro radici sono in 5 aree della bocca.
I gruppi di lettere dalla parte più interna a quella più esterna della bocca:

Deuteronomio-Devarìm 27:6.
אֲבָנִים שְׁלֵמוֹת תִּבְנֶה, אֶת מִזְבַּח יְהוָה אֱלֹהֶיךָ; וְהַעֲלִיתָ עָלָיו עוֹלֹת, לַיהוָה אֱלֹהֶיךָ. ““avanìm shelemòt tivnèh et-mizbach Adonay Eloheycha veha’alita alàv olòt l’Adonay Eloheycha”.
“Tu devi costruire l’altare di YHVH tuo Dio di pietre grezze, e tu dovrai offrire olocausti da qui fino a YHVH il tuo Dio”
Le pietre, come ci dice il Libro della Formazione, sono le lettere Ebraiche. Qui, lo Zohar porta questo versetto per insegnarci che le nostre Preghiere dovrebbero essere pure come le offerte portate all’altare nel Santo Tempio.
Genesi-Bereshìt 28:11.
וַיִּפְגַּע בַּמָּקוֹם וַיָּלֶן שָׁם, כִּי בָא הַשֶּׁמֶשׁ, וַיִּקַּח מֵאַבְנֵי הַמָּקוֹם, וַיָּשֶׂם מְרַאֲשֹׁתָיו; וַיִּשְׁכַּב, בַּמָּקוֹם הַהוּא“. “vayifgà bamakòm vayalèn shàm kì-vaà hashemesh vayikàch mè’avney hamakòm vayasèm mera’ashotàv vayishkàv bamakòm hahù”. “e accese sul luogo, e là passò la notte, perché il sole era tramontato, e prese una delle pietre del luogo, e la mise sotto la sua testa, e si coricò in quel luogo per dormire”.

HaShèm ha portato Yaàkòv al punto di partenza della Creazione dei mondi. La pietra sotto la sua testa era la lettera Yòd della Creazione e ha trovato la fonte delle lettere Ebraiche. Questo è rivelato nel versetto con la parola,’וַיִּשְׁכַּב‘ (vayishkàv) il cui significato è “si coricò”. Lo Zohar ci rivela che quando mettiamo uno spazio dopo la terza lettera, si legge וַיִּשְׁ כַּב (vaysh kàv) che significa, “ci sono 22”, che sono le 22 lettere dell’Alef-Beit Ebraico.

Nel versetto che segue, si legge sul sogno di Yaàkòv riguardo agli Angeli di HaShèm che salivano e scendevano la scala. Le lettere Ebraiche a cui Yaàkòv era stato appena collegato lo hanno aiutato con la connessione spirituale nel luogo che più tardi divenne il Santo Tempio.

Genesi-Bereshìt 48:20.
וַיְבָרְכֵם בַּיּוֹם הַהוּא, לֵאמוֹר, בְּךָ יְבָרֵךְ יִשְׂרָאֵל לֵאמֹר““Vayevarechem bayom hahu lemor becha yevarech Yisra’el lemor “”e (Yaàkòv) li benedisse in quel giorno, dicendo: ‘Per voi Israele benedirà, dicendo …”
‘Per te’, in ebraico בְּךָ, è numericamente 22 ed è riferimento alle 22 lettere. Questo versetto ci insegna che la benedizione di HaShèm per tutti gli Israeliti è attraverso le lettere Ebraiche.

Proverbi 8:21.
לְהַנְחִיל אֹהֲבַי יֵשׁ; וְאֹצְרֹתֵיהֶם אֲמַלֵּא
“per far eredi di beni reali (sostanza) quelli che m’amano, e per riempire i loro tesori.”.
La sostanza è ‘יש‘ che significa ‘in esistenza’ e lo Zohar fa riferimento alla connessione di Yaàkòv a dirci che i tesori sono per coloro che amano le lettere sacre Ebraiche.
Salmi.Tehillim 22:5.
בְּךָ, בָּטְחוּ אֲבֹתֵינוּ;. בָּטְחוּ, וַתְּפַלְּטֵמוֹ““bechà batechù avotenu batechù vattefalletemò”
“In Te confidarono i nostri padri, essi confidarono (in Te), e Tu li hai liberati.”
“In te” è בְּךָ e come abbiamo visto sopra, è un altro riferimento a 22. Questo versetto ci dice che la fiducia che i Patriarchi hanno messo nelle loro preghiere con le lettere li ha salvati dal male.

Deuteronomio-Devarìm 7:6.
כִּי עַם קָדוֹשׁ אַתָּה, לַיהוָה אֱלֹהֶיךָ: בְּךָ בָּחַר יְהוָה אֱלֹהֶיךָ, לִהְיוֹת לוֹ לְעַם סְגֻלָּה, מִכֹּל הָעַמִּים, אֲשֶׁר עַל פְּנֵי הָאֲדָמָה“”kì am kadosh atah l’Adonay Eloheycha becha bachar Adonay Eloheycha liheyot lò le’am segulàh mikòl ha’amìm asher al-peney ha’adamàh”.
“poiché sei un popolo consacrato per YHVH, il tuo Dio: YHVH il tuo Dio ti ha scelto per essere il Suo tesoro, tra tutti i popoli che sono sulla faccia della terra”
HaShèm ha scelto Israele da tutte le nazioni del mondo, dando loro le lettere Sacre, la Toràh e con quello, ha fatto gli Israeliti una nazione Santa.

Cantico dei Cantici 1:4.
מָשְׁכֵנִי, אַחֲרֶיךָ נָּרוּצָה; הֱבִיאַנִי הַמֶּלֶךְ חֲדָרָיו, נָגִילָה וְנִשְׂמְחָה בָּךְ
“Attirami a te! Noi ti correremo dietro! Il re m’ha condotta ne’ suoi appartamenti; noi gioiremo, ci rallegreremo a motivo di te; noi celebreremo le tue carezze più del vino! A ragione sei amato!”
‘A te’, בָּךְ, è numericamente 22. Le camere interne sono i segreti del sistema spirituale che può essere rivelato solo con la connessione e la conoscenza delle lettere Ebraiche.
Ezechiele 3:12.
בָּרוּךְ כְּבוֹד -. יְהוָה, מִמְּקוֹמוֹ
“‘Benedetta sia la gloria di YHVH dal Suo luogo”.Le iniziali delle prime due parole ci danno     כב il valore numerico di 22  . Il verso è dalla visione di Ezechiele e lo Zohar ci insegna che attraverso le lettere Ebraiche abbiamo attirato la luce di YHVH.

Questo insegnamento dello Zohar in relazione allo studio PFR della bocca è molto importante. Nello Zohar Giornaliero # 981 abbiamo appreso l’importanza dello studio del Testo Sacro per purificare le nostre anime.
Qui lo Zohar pone il peso aggiuntivo sull’importanza di ogni parola che esce dalla nostra bocca. E ‘il modo per attirare le Benedizioni.
La missione dello Zohar Giornaliero è quello di massimizzare lo studio dello Zohar portando il testo originale dello Zohar nello stile Sacro per collegare gli occhi alla sorgente, a livello di Chockmàh. Portiamo la registrazione del testo per collegare le orecchie a livello di Binàh. Il commento è quello di collegare anche entrambe nella conoscenza, che è Da’at. Lo Zohar Quotidiano riporta i riferimenti alla fonte della Toràh, per poterci connettere alla radice della luce rivelata dallo Zohar.
Quando condividiamo lo studio e questa risorsa, aumentiamo il potere della manifestazione della luce dello Zohar nella nostra vita, perché la condivisione è mantenere il flusso della Luce nelle nostre vite.
{| |}